Latin lover - Set da viaggio, la Puglia al cinema

Latin Lover. Il film della Comencini domenica sera al MUV di Castellaneta

Posted on Posted in blog
Latin lover - Set da viaggio, la Puglia al cinema

Domenica 22 maggio alle ore 20:30 presso il MUV in via Vittorio Emanuele II nel Centro Storico di Castellaneta, Articolazioni e Fondazione Valentino daranno vita al quarto appuntamento con il cinema italiano d’autore della rassegna “Set da viaggio”, il cui protagonista principale è il nostro meraviglioso territorio pugliese.

Il film in programma è “Latin Lover” della regista Cristina Comencini, girato fra le provincie di Brindisi e Lecce.

Uscito nelle sale nel 2015, Latin Lover è l’ultimo film che vede nel cast la straordinaria Virna Lisi, scomparsa pochi mesi dopo la fine delle riprese.

Questo quarto appuntamento rientra anche all’interno dell’evento che animerà il Centro Storico di Castellaneta la sera stessa, ovvero la “Giornata Nazionale Borghi Autentici d’Italia”, una festa “diffusa” in ben 52 città italiane.

La rassegna “Set da viaggio” si concluderà venerdì 27 maggio con il film “Il primo incarico” di Giorgia Cecere e per l’Associazione Articolazioni sarà un vero e proprio arrivederci al suo appuntamento principale, l’evento clou dell’estate castellanetana dedicato alla settima arte.

Infatti dal 13 al 17 luglio torna il Castellaneta Film Fest, giunto alla quarta edizione che quest’anno si arricchisce della sezione “Visioni da un altro sud” i cui film finalisti raccontano un meridione vitale e positivo contro i cliché che lo vogliono disastrato e irrimediabilmente “a ruota”.

———————-

IL FILM

Sul filo della grazia Cristina Comencini tesse il suo nuovo film Latin Lover.

Commedia corale dal buon ritmo narrativo, pennellata da un umorismo gentile, esplora i rancori, le gelosie e le inevitabili complicità di un gruppo di donne, unite dall’amore (vissuto, non avuto, agognato) verso un grande divo cinematografico, donnaiolo, amante e padre.

Francesco Scianna, con il suo volto dai colori scuri e l’espressività marcata, è il perfetto “latin lover” da epoca passata, quando il cinema italiano faceva scuola e Hollywood aveva fame di talenti mediterranei. È lui, nel ricordo delle sue amate, Saverio Crispo, il grande assente e il mitico attore dalla leggerezza di un bambino e dalla profondità di un vecchio, stella internazionalmente riconosciuta.

Al decennale della sua morte a San Vito dei Normanni, sede della sua ultima dimora, si raduna il gineceo di ex mogli e figlie… Ad accogliere tutte c’è la prima moglie Rita (Virna Lisi) con la primogenita Susanna (Angela Finocchiaro). Dalla Spagna arriva la seconda moglie Ramona (Marisa Paredes) con la figlia Segunda (Candela Peña). Dalla Francia sopraggiunge la seconda figlia di Saverio, frutto di una scappatella con una costumista, Stephanie (Valeria Bruni Tedeschi). Dalla Svezia ecco la più piccola, Solveig (Pihla Viitala). È invitata pure la figlia americana, Shelley (Nadeah Miranda).

E non mancheranno sorprese.

[di Simona Santoni su Panorama.it del 19 marzo 2015]

Autore: Filomena Pucci