Premi in partenza per le 3 menzioni speciali del Castellaneta Film Fest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog, cinema

Pari merito, le 3 menzioni speciali della giuria al Castellaneta Film Fest:

le-ferre-castfilmfestBODIES di Ricardo Saraiva (Brasile – 30/09/1982)
La motivazione della giuria: per la visione cinematografica piu vicina al grande cinema che al corto. È un piccolo film compiuto in tutte le sue parti, con una forza narrativa originale ed una fotografia intensa e matura.

CE L’HAI UN MINUTO di Alessandro  Bardani (Roma – 16-09-1978)
La motivazione della giuria: commedia degli equivoci diretta con leggerezza e recitata brillantemente.

IL GUSTO DEL CLORO di Gianluca Sportelli (Gioia Del Colle, 07/02/79)
La motivazione della giuria: in soli tre minuti una piccola e delicata storia d’amore che riporta alla memoria dell’infanzia e al gusto del cloro. ')}

LA MIRADA PERDIDA – Serata 3 Agosto del CastFilmFest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog

La terza serata del Castellaneta Film Fest al Palazzo Baronale di Castellaneta avrà inizio alle ore 22.00, con la proiezione dei seguenti cortometraggi finalisti:

LaMiradaPerdida

8) LA MIRADA PERDIDA di Damian Dionisio, Buenos Aires, Argentina – 09/19/1982

Sinossi: Argentina, 1976. Claudio is forced to live with his family in hiding, due to his political ideals. The house in which they live is discovered by the militars. No time to flee, Teresa try to shelter his daughter in a fantasy world to avoid the girl look at the horror they are about to live.

Regista
: DAMIÁN DIONISIO

DAMIÁN DIONISIO (Buenos Aires, Argentina, 09/19/1982) In 2001 he entered the University of Buenos Aires in the career of Image and Sound Design. He perfected in film directing. He has made several short films in its formative stage which allowed him to acquire great experience in filming. It also operates in the area of screenplay writing as well as creative ideas and scripts for such advertising. His latest realization was the short film “The missing looks”. Today is trying to shoot his first film. ')}

BODIES – Serata 3 Agosto del CastFilmFest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in cinema

La terza serata del Castellaneta Film Fest al Palazzo Baronale di Castellaneta avrà inizio alle ore 22.00, con la proiezione dei seguenti cortometraggi finalisti:

Bodies

5) BODIES di Ricardo Saraiva, Brasile – 30/09/1982

Sinossi: Dave is an introspective and methodical assistant at a local morgue. His love disillusions have led him to live a reclusive life, spending most of his time around the dead who are not able to hurt him. The arrival of Lyla, a beautiful and charming dead girl, will pull Dave out of his solitude and make him finally interact with people again, even if they are not really alive. But when the time comes for Lyla to leave the morgue, Dave realizes that maybe he is not ready to be alone again.

Premi: Jury Grand Prix and Audience Grand Prix at Oddalenia Short Film Festival

Sinossi: Dave is an introspective and methodical assistant at a local morgue. His love disillusions have led him to live a reclusive life, spending most of his time around the dead who are not able to hurt him. The arrival of Lyla, a beautiful and charming dead girl, will pull Dave out of his solitude and make him finally interact with people again, even if they are not really alive. But when the time comes for Lyla to leave the morgue, Dave realizes that maybe he is not ready to be alone again.

Filmography 

2012 – John (Writer-Director)
2012 – A Cup of Tea (Writer-Director)
2012 – Fully There (Documentary Editor)
2013 – Bodies (Writer-Director). ')}

CI VUOLE UN FISICO – Serata 3 Agosto del CastFilmFest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in cinema

La terza serata del Castellaneta Film Fest al Palazzo Baronale di Castellaneta avrà inizio alle ore 22.00, con la proiezione dei seguenti cortometraggi finalisti:

CI VUOLE UN FISICO4

4) CI VUOLE UN FISICO di Alessandro Tamburin, Roma

Sinossi: L’incontro di due esseri umani che si credono imperfetti.
Viaggio nella Roma notturna alla ricerca della giusta chiave per la loro serenità.

Ci vuole un fisico – Trailer ')}

DREAMING APECAR – Serata 3 Agosto del CastFilmFest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog

La terza serata del Castellaneta Film Fest al Palazzo Baronale di Castellaneta avrà inizio alle ore 22.00, con la proiezione dei seguenti cortometraggi finalisti:

DREAMING APECAR

3) DREAMING APECAR di Dario Leone, Bra – 13/07/1978

Sinossi: Caterina è una donna italiana di quarantacinque anni. Da molti mesi è senza lavoro. Trovarne un altro sembra impossibile, così accetta di fare la badante. Dovrà occuparsi di Gheorghe, esuberante ottantenne romeno in sedia a rotelle. Un’esperienza che le cambierà la vita.

Sceneggiatura: Chiara Nicola . 
Fotografia: Alessandro Dominici – Montaggio: Stefani Cravero – Scenografia: Francesca Bocca
 – Suono: Vito Martinelli – 
Musiche: GIORGIO GIAMPA’
Produzione: Daniele Segre
.


Interpreti: LORENZA INDOVINA, MIRCEA ANDREESCU
Partecipazioni ad altri festival: Short film corner Festival di Cannes, Bif&Est Arcipelago, Valsusa Film Festival
Premi: Premio Arti Valsusa Film Festival.

Bio-Filmografia: Si è laureato con lode in Cinema al D.A.M.S. dell’Università degli Studi di Bologna. Ha iniziato la sua attività cinematografica come attore, in film di Guido Chiesa, Davide Ferrario, Daniele Gaglianone. Dopo un lungo apprendistato come assistente alla regia per la Rai di Torino, nel 2004 si è cimentato nella regia col documentario “Lacrima Inchiostro – tracce di Cesare Pavese”, vincitore del MedVideoFestival 2005. Nel 2007 ha frequentato il Corso propedeutico di Regia del Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema, per cui ha realizzato “Come in un film”, backstage del film “Ma che ci faccio qui” di Francesco Amato. Dal 2008 è responsabile video dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, dove insegna “Tecniche filmiche” e realizza documentari e video antropologici. Nel 2010 ha vinto il Premio Solinas – Talenti in Corto 2010, per il quale ha diretto il cortometraggio “Adina e Dumitra”, che ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui il Premio Coos Corto Dorico 2010.

RED FOG – Serata 2 Agosto del CastFilmFest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog

La seconda serata del Castellaneta Film Fest al Palazzo Baronale di Castellaneta avrà inizio alle ore 22.00.

Schermata 2013-08-02 alle 12.53.44

3) RED FOG di Fan He, China

Sinossi: Year 2032, a Chinese father brings his daughter to visit her mom in Beijing. On their way, the daughter asks his father when he first met with mom.

Interpreti: Tianzi Harrison

Bio-Filmografia: Born and raised in central part of China, Fan He graduated from Wuhan University majored in Information Science. After 3 years of work in real estate industry in Beijing, Fan He started his film career as a movie website editor at Mtime.com. On year 2013, Fan was enrolled into City College of New York as a MFA candidate. Fan soon shows his energy on both creative and business level. Fan’s short film Morning Song has been selected by CUNY Asian American Film Festival and Beijing College Student Film Festival, he also opened a film production&distribution company enMaze Pictures, targeting on introduce amazing short films to Chinese audience.

Corto n°8 – L’incognita – 29 luglio a “La Vela Club” –

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog

Lunedì 29 luglio presso “La Vela Clubdi Castellaneta Marina il cortometraggio: L’incognita – regia di Enrico Muzzi (cortometragglio numero 8)  – start ore 22.00

L'incognita1_300dpi

Sinossi: L’Incognita è la storia di Silvano, un uomo di mezza età che perde il lavoro
e si trova improvvisamente “fuori dai giochi”.
Silvano si rende conto che la sua età e il suo bel curriculum, fatto in anni di duro lavoro,
rappresentano più un ostacolo che un vantaggio nella ricerca di un nuovo impiego.
Non sembrano esserci molte opportunità per lui, specialmente in un momento di crisi
come quello che stiamo affrontando. Silvano ha però una famiglia da mantenere
e delle spese da onorare, non può certamente darsi per vinto. Nonostante i suoi sforzi non riesce
ad intravedere la luce alla fine del tunnel e crolla nello sconforto più totale.