Premi in partenza per le 3 menzioni speciali del Castellaneta Film Fest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog, cinema

Pari merito, le 3 menzioni speciali della giuria al Castellaneta Film Fest:

le-ferre-castfilmfestBODIES di Ricardo Saraiva (Brasile – 30/09/1982)
La motivazione della giuria: per la visione cinematografica piu vicina al grande cinema che al corto. È un piccolo film compiuto in tutte le sue parti, con una forza narrativa originale ed una fotografia intensa e matura.

CE L’HAI UN MINUTO di Alessandro  Bardani (Roma – 16-09-1978)
La motivazione della giuria: commedia degli equivoci diretta con leggerezza e recitata brillantemente.

IL GUSTO DEL CLORO di Gianluca Sportelli (Gioia Del Colle, 07/02/79)
La motivazione della giuria: in soli tre minuti una piccola e delicata storia d’amore che riporta alla memoria dell’infanzia e al gusto del cloro. ')}

50 Matite per Valentino

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog

“50 Matite per Valentino” Mostra collettiva di tavole e fumetti ispirate all’icona di Rodolfo Valentino, a cura di Alessio Fortunato.

Start: venerdì 13 Agosto – ore 20.30MUSEO RODOLFO VALENTIVO

valentino rodolfo mostra castellaneta

Il progetto – Rodolfo Valentino: il silenzio e il mito

Rodolfo Pier Filiberto Raffaello. Troppo pochi, quattro nomi, per un uomo. Troppo pochi tutti i nomi del mondo. Uno. Un nome. Per capire e per chiarire un uomo e la sua storia il nome deve essere infinitamente e soltanto uno.

Quello che viene dopo, la casa, la discendenza, lo puoi variare. Puoi osare. Con un suono che resterà muto.

Su Rodolfo Valentino si è scritto detto ipotizzato molto. Un uomo, un nuovo secolo, un Paese che lasci indietro. L’Europa. L’America. Non basta. Tutto è troppo piccolo. Questo mondo lo è. Ci vuole altro. Ci vuole un sogno. Ci vuole un occhio che guardi le mani di uno sceicco e poi di un torero, ci vuole un occhio grande che amplifichi della mani ogni vena, delle labbra il lieve tremore. E ci vogliono infinite storie per uscire dalla tua. Un tango. The great lover. Cosa importa chi o cosa sei quando perdi il bianco e il nero e riacquisti la voce? E’ solo la vita, quella. Racconta, e dice, poco.

Chi era, davvero, Rodolfo Valentino? Chi è, davvero, ognuno di noi? Forse siamo le cose che si lasciano guardare, quello che impostiamo e che poi perdiamo di vista quando lo sguardo abbandona lo specchio. Forse siamo poco di noi e molto di quello che gli altri vedono o scorgono appena nei nostri passi di danza o di fuga.

Alessio Fortunato ha chiamato e in tanti hanno risposto. Maestri del tratto, matite talentuose, creatori di realtà parallele, mani abili come ballerine. Giuseppe Palumbo, Onofrio Catacchio, Sebastiano Vilella, Marco Foderà, Alfonso Elia, Simona Attollino, Raul Cestaro, Giuseppe De Luca, Luigi Siniscalchi, Antonella Vicari, Valentina Zeppa, Valerio Pastore, Lola Airaghi, Sergio Algozzino, Elisabetta Barletta, Leyla Safa, Fabrizio Russo, Tina Valentino, Christian Marra, Nicola Rubin, Carlo Bocchio, Pino Oliva, Cristina Mormile, Giorgio Pontrelli, Alessandra Melarosa, Roberto Recchioni, Cosimo Ferri, Mariateresa Conte, Maria Lorenza Chidini, Alessandro Poli, Raffaele Di Gioia, Carmine Di Giandomenico, Elisabetta Fantini, Cosmo Molfetta.

Ogni tavola è una storia. Ogni storia è Rodolfo. Il suo silenzio, i suoi gesti, la sua assenza e ogni essenza. La sua maschera. Il suo rifugio, forse.

Il fumetto, l’illustrazione, il ritratto, la caricatura. Le immagini che gli artisti hanno fermato su carta sembrano saltare da un foglio all’altro su un baratro che è l’incommensurabile di ogni esistenza e di ogni esperienza. Tanti tratti diversi per un solo uomo, per il mistero del suo cuore, per un messaggio parlato non da corde vocali ma dai movimenti pieni di singhiozzi di una pellicola esordiente e ricca di magia. Un viaggio antropologico nella storia di due mondi lontani un oceano e vicini come il tempo di nascere e quello di morire. Un ciak. Un segno. Un taglio. L’inclinazione di un occhio, correggere, è una matita, è un dio che crea infiniti universi e dona vita.  Ancora un ciak. Cucire e ricamare pochi attimi. Immagini che scorrono e immagini che si fissano e che si animano, mosse dalla fantasia di chi osserva. Il fascino impalpabile di quanto è muto: un abbraccio, un bacio, un ricordo. Un mito.

Tiziana Pasetti

I protagonisti

Giuseppe Palumbo – Onofrio Catacchio – Sebastiano Vilella – Marco Foderà – Alessio Fortunato – Alfonso Elia – Simona Attollino – Raul Cestaro – Giuseppe De Luca – Luigi Siniscalchi – Antonella Vicari – Valentina Zeppa – Valerio Pastore – Lola Airaghi – Sergio Algozzino – Elisabetta Barletta – Leyla Safa – Fabrizio Russo – Tina Valentino – Christian Marra – Nicola Rubin – Carlo Bocchio – Pino Oliva – Cristina Mormile – Giorgio Pontrelli – Alessandra Melarosa – Roberto Recchioni – Cosimo Ferri – Mariateresa Conte – Maria Lorenza Chidini – Alessandro Poli – Raffaele Di Gioia – Carmine Di Giandomenico – Elisabetta Fantini – Cosmo Molfetta ')}

BODIES – Serata 3 Agosto del CastFilmFest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in cinema

La terza serata del Castellaneta Film Fest al Palazzo Baronale di Castellaneta avrà inizio alle ore 22.00, con la proiezione dei seguenti cortometraggi finalisti:

Bodies

5) BODIES di Ricardo Saraiva, Brasile – 30/09/1982

Sinossi: Dave is an introspective and methodical assistant at a local morgue. His love disillusions have led him to live a reclusive life, spending most of his time around the dead who are not able to hurt him. The arrival of Lyla, a beautiful and charming dead girl, will pull Dave out of his solitude and make him finally interact with people again, even if they are not really alive. But when the time comes for Lyla to leave the morgue, Dave realizes that maybe he is not ready to be alone again.

Premi: Jury Grand Prix and Audience Grand Prix at Oddalenia Short Film Festival

Sinossi: Dave is an introspective and methodical assistant at a local morgue. His love disillusions have led him to live a reclusive life, spending most of his time around the dead who are not able to hurt him. The arrival of Lyla, a beautiful and charming dead girl, will pull Dave out of his solitude and make him finally interact with people again, even if they are not really alive. But when the time comes for Lyla to leave the morgue, Dave realizes that maybe he is not ready to be alone again.

Filmography 

2012 – John (Writer-Director)
2012 – A Cup of Tea (Writer-Director)
2012 – Fully There (Documentary Editor)
2013 – Bodies (Writer-Director). ')}

CARLO E CLARA – Serata 3 Agosto del CastFilmFest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog

La terza serata del Castellaneta Film Fest al Palazzo Baronale di Castellaneta avrà inizio alle ore 22.00, con la proiezione dei seguenti cortometraggi finalisti:

CARLO E CLARA

1) CARLO E CLARA di Giulio Mastromauro, Terlizzi – 26/01/1983

Sinossi: In un ospedale dall’aspetto curioso una coppia di anziani, Carlo e Clara, attende il proprio turno tenendosi per mano. C’è una scelta da compiere, ma per la donna l’attesa si trasforma in esitazione.

Sceneggiatura: Giulio Mastromauro
Fotografia: Dario Di Mella
Montaggio: Rosa Santoro
Scenografia: Marta Marrone, Vito Sabini
Suono: Corrado Riccomini, Gianfranco Marongiu
Musiche: Giovanni Chiapparino, Antonio Vivaldi, Lucio Dalla
Produzione: ZEN.movie – Digressione Contemplattiva
Distribuzione: ZEN.movie

Interpreti: Angela Goodwin, Franco Giacobini, Virginia Gherardini

Premi: – Premio del pubblico “New Talent Award” al Foggia Film Festival

Bio-Filmografia: Originario di Molfetta (classe ’83), consegue il diploma di maturità classica e la laurea in Giurisprudenza con una tesi in Diritto Romano. In seguito si approccia al cinema da autodidatta. Nel 2009 scrive il progetto di remake de “Il grande freddo” di L.Kasdan, con cui viene ammesso al corso propedeutico del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Dal 2009 al 2012 è sui set di S. Rubini (“L’uomo nero”), N. Moretti (“Habemus Papam”) e L. Pellegrini (“La vita facile”), annovera collaborazioni a teatro e partecipa a progetti cinematografici indipendenti. Dirige inoltre spot e videoclip musicali (con “Aria di Gennaio” di Mirko Signorile e Giovanna Carone è finalista al Premio Roma Videoclip e al Valsusa Film Fest).
Nell’agosto 2010 fonda la ZEN.movie, e nello stesso mese dirige una sua sceneggiatura, la fiaba “Amor Taciuto”, una riflessione su come il libero arbitrio sia alla base del nostro destino. Il corto, presentato nel Gennaio 2011 al Bif&st – Bari International Film & Tv Festival, viene inserito e ottimamente recensito come uno dei migliori cortometraggi degli ultimi anni nella sezione corti del celebre Morandini 2012, nonostante fosse girato con soli 4 mila euro. Vanta inoltre numerosi premi e finali in festival nazionali e internazionali. Nel 2011 vince il Premio “Francesco Crocco” per la migliore sceneggiatura al Mitreo Film Festival ed è tra le cinque sceneggiature finaliste al Riff Rome Independent Film Festival 2012 con la sceneggiatura “Ariel”. E’ l’ideatore di Educazione Cinema, il primo videoblog di cinema sul web in Italia. Nell’estate del 2012 dirige il suo secondo cortometraggio, “Carlo e Clara”, con due grandi attori del passato, Angela Goodwin e Franco Giacobini.

La Vela Club apre le danze del CastFilmFest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog

Tutto pronto per l’inizio ufficiale del Castellaneta Film Fest, il cinema dei cortometraggi. Il primo appuntamento è alla Vela Club di Castellaneta Marina, start ore 21.30.

castfilmfest giuria ufficiale

qui di seguito i cortometraggi che saranno proiettati durante la serata inaugurale:

-1) LE TETTE DI UNA DICIOTTENNE, di Luca Gennari 

-2) RITORNO A CASA, di Paolo Nepi

3) ACQUAVITAE, di Cristian Benaglio

4) QUALCHE BUONA RAGIONE, di DanieleS.Arca

5) PERFETTO, di Corrado Ravazzini

6) VICINO A TE, di Giovanni Sinopoli

7) LA RAPINA, di Lorenzo Cammisa

ogni partecipante alla giuria popolare è tenuto a rilasciare una sola preferenza di questa lista, chi risulterà aver ottenuto la maggioranza di voti, sarà portato direttamente in finale e concorrerà per il primo premio.

Vi aspettiamo numerosi, allora, anche in riva al mare….ecco i riferimenti:

Lido La VELA

Info e prenotazioni: 3396787718
Lungomare Eroi del Mare
Castellaneta Marina (TA)

I semi-finalisti del CastFilmFest

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in blog

Carissimi, ci siamo….ecco a voi il gruppo dei selezionati di questa 1° edizione del Castellaneta Film Fest | Il Cinema dei Corti!! Iniziamo con i ‘SEMIFINALISTI‘, che saranno cioè sottoposti alla giuria popolare (TUTTI VOI) nelle serate del 26 e 29 luglio, presso “La Vela Club” a Castellaneta Marina e concorreranno alla votazione dei 2 corti che andranno direttamente in finale. Per maggiori dettagli clicca qui

castfilmfest finalisti2

– LE TETTE DI UNA DICIOTTENNE, di Luca Gennari

– RITORNO A CASA, di Paolo Nepi

– ACQUAVITAE, di Cristian Benaglio

– NSI – NATI SENZA ISTRUZIONI, di Valentina Olivato

– LA RAPINA, di Lorenzo Cammisa

– VICINO A TE, di Giovanni Sinopoli

– PERFETTO, di Corrado Ravazzini

– L’INCOGNITA, di Enrico Muzzi 

– PRECARIETA’ A TEMPO INDETERMINATO, di Accursio Graffeo

– EMILIO, di Angelo Cretella 

– LOOP, di Guido Tabacco

– LA GIOCATA, di Tommaso Sala

– QUALCHE BUONA RAGIONE, di Daniele S. Arca

– NOTTETEMPO, di Noemi Pulvirenti

– IL TOUR DI DAVIDE, di Nicola Sersale